Ricerca la tua convenzione

Per categoria merceologica:

puoi anche affinare la ricerca:

o cercare per nome prodotto/servizio

RINVIATO IL MODEM LIBERO

Stufi di pagare "a rate" (e salato..) il modem fornito dal vostro operatore telefonico? Ebbene, dovremo attendere inizio 2019 per avere (forse) la possibilità di comprarci il modem che vogliamo: infatti l'Autorità Garante delle Comunicazioni, che aveva fissato per novembre 2018 l'entrata in vigore di una norma peraltro già prevista a livello europeo dal 2016, ha ulteriormente prorogato l'inizio della "libertà di modem", suscitando le vibrate proteste delle Associazioni dei Consumatori, dei provider internet e dei costruttori di questo tipo di apparati.

Riportiamo qui di seguito appunto il comunicato emesso dall'ADICONSUM (Associazione Difesa Consumatori, promossa dalla CISL):

" L’Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni  ha prorogato a fine dicembre il diritto dei consumatori di scegliere liberamente il proprio modem e di non essere vincolati a prendere quello messo a disposizione dall’operatore nel momento della sottoscrizione di un contratto di adsl/fibra, con un aggravio per le tasche dei consumatori.

Tanto per fare due conti…

I consumatori pagano per il noleggio del modem (a parte rare eccezioni che lo mettono a disposizione gratuitamente), da 70,20 Euro a 187,20 Euro (con vincoli che variano da 36 a 48 mesi), quando un modem, simile a quello forniti dagli operatori telefonici, sul mercato costa mediamente da 32,99 Euro a 86,99 Euro.

Adiconsum, in un comunicato, ha espresso la propria contrarietà alla decisione dell’Autorità di prorogare l’entrata in vigore della libertà di modem: poiché l’AGCOM si era espressa sulla vicenda ad agosto, a nostro avviso, gli operatori avevano tutto  il tempo per adeguarsi. Tra l’altro,  il rinvio viola il diritto dei consumatori sancito dal 2016 dalla normativa europea sulla neutralità della rete.

Auspichiamo che i gestori si facciano trovare pronti alla prossima scadenza di dicembre 2018, senza scorrettezze o escamotage."

Partners

Notizie dalla CISL

Caricamento in corso